Il Buono Regalo...su misura!! 🥳 Tante esperienze uniche da regalare!

HomeI 5 migliori vini da provare in ToscanavinodilaI 5 migliori vini da provare in Toscana

I 5 migliori vini da provare in Toscana

I 5 migliori vini da provare in Toscana (2)

La Toscana è una delle regioni vinicole più importanti e rinomate non solo d’Italia, ma del mondo intero. Tra le principali regioni vinicole italiane!

I vini prodotti in questa zona sono di grande qualità grazie al suo terreno e al clima mite, il territorio ha sviluppato una storica tradizione vinicola, dando vita a una produzione di vini di grande qualità. Le zone vinicole più conosciute di questa regione sono senza dubbio le famose colline del Chianti, ma anche tutta la zona del Mugello, la Val di Chiana e la fascia costiera.

Brunello di Montalcino DOCG

Il vino rosso DOCG Brunello di Montalcino è ottenuto dall’uva Sangiovese, un vitigno tradizionalmente chiamato, come a Montalcino, “Brunello” nella città di Montalcino. L’area geografica dedicata alla produzione di questo vino si estende dalla zona delle Crete Senesi a sud-est di Siena e comprende il territorio del comune di Montalcino città, in provincia di Siena. Secondo il disciplinare di produzione, il vino può essere immesso sul mercato il 1° gennaio del quinto anno dalla vendemmia; durante questo lungo periodo, il vino deve trascorrere almeno due anni in botti di rovere e invecchiare per almeno quattro mesi in bottiglia. Il Brunello di Montalcino è un vino visivamente limpido e brillante, dal colore granato brillante, con un profumo intenso, persistente e ampio. Al gusto il vino ha un corpo elegante e armonico, è asciutto con una lunga persistenza aromatica. Tali caratteristiche gli permettono di essere abbinato a piatti molto strutturati, come le carni rosse, la selvaggina e i formaggi stagionati.

Chianti Classico DOCG

Il vino rosso DOCG Chianti Classico è prodotto con un minimo dell’80% di uva Sangiovese e un contributo massimo del 20% di altre uve nere idonee alla coltivazione in Toscana. La zona di produzione di questo pregiato vino si estende sulle colline dell’Appennino centrale toscano e si trova, in provincia di Firenze, comprendendo il territorio dei comuni di Greve in Chianti e parte del territorio dei comuni di Barberino Val d’Elsa, San Casciano in Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa, e in provincia di Siena, compreso il territorio dei comuni di Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti e Radda in Chianti e, in parte, il territorio dei comuni di Castelnuovo Berardenga e Poggibonsi. Ogni bottiglia di Chianti Classico deve essere distinta per avere il marchio del Gallo Nero sul collo della bottiglia o sulla retro etichetta. Il Chianti Classico è un vino dal colore rosso rubino piuttosto intenso, dal profumo intenso e profondo e floreale e dal sapore asciutto, fresco e sapido. Gli abbinamenti ideali per il Chianti sono tutti i piatti della tradizione toscana, dalle zuppe a base di verdure (Ribollita) alle carni rosse alla griglia e arrosto.

Carmignano DOCG

Per la produzione del vino rosso DOCG Carmignano vengono utilizzati diversi vitigni, quali Sangiovese minimo 50%, Canaiolo Nero fino al 20%, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, da soli o congiunti, dal 10 al 20%, Trebbiano Toscano, Canaiolo Bianco e Malvasia del Chianti da soli o congiunti, fino ad un massimo del 10%. La zona di produzione del vino si trova La zona di produzione del vino Camignano si trova in provincia di Prato e comprende il territorio dei comuni di Carmignano e Poggio a Caiano; come stabilito dal disciplinare di produzione, il vino Carmignano DOCG deve invecchiare per almeno otto mesi. Il Carmignano è un vino dal colore rosso granato intenso, dall’odore vinoso con profumo intenso e dal sapore gradevole è un vino dal colore rosso granato. Presenta un odore vinoso con profumo intenso e un gusto piacevole.

Il Vino Nobile di Montepulciano DOCG

Il vino rosso DOCG Vino Nobile di Montepulciano è prodotto con un minimo del 70% di uva Sangiovese, e un massimo del 30% di altri vitigni non aromatici idonei alla coltivazione in Toscana, con un limite massimo del 5% per le uve bianche. La zona di produzione di questo vino si trova in provincia di Siena, precisamente, nel territorio del comune di Montepulciano, in provincia di Siena. Il vino deve invecchiare per almeno ventiquattro mesi. Il Vino Nobile di Montepulciano è caratterizzato da un colore rosso rubino/granato, da un profumo intenso e caratteristico e da un sapore asciutto ed equilibrato, con un possibile sentore di legno. È perfetto con carni rosse alla griglia o arrosto, selvaggina e formaggi stagionati.

Vernaccia di San Gimignano DOCG

Il vino bianco DOCG Vernaccia di San Gimignano è conosciuto anche come la regina bianca della Toscana. Secondo il disciplinare di produzione, questo vino deve essere prodotto per almeno l’85% con uve del vitigno Vernaccia di San Gimignano, consentendo una presenza massima del 15% di altre uve bianche non aromatiche, idonee alla coltivazione in Toscana. La zona di produzione delle uve comprende esclusivamente il territorio comunale della sola San Gimignano, in provincia di Siena. Il vino Vernaccia di San Gimignano ha un colore giallo paglierino con riflessi dorati. Il profumo è fine e ha un odore delicato con sentori fruttati e floreali, il sapore è asciutto, armonico e sapido, talvolta con un caratteristico retrogusto di mandorla. È ottimo come aperitivo, con antipasti di crostacei e molluschi, ma anche con primi piatti con salse bianche e funghi, insalate di riso e pasta. È perfetto con piatti di pesce arrosto, fritto, alla griglia o in papillote, e con il pesce crudo.

I 5 migliori vini da provare in Toscana (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.